Informativa Cookies

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Accetto' acconsenti all'utilizzo dei cookie.Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa a questo link INFORMATIVA COOKIES

Traduci

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

 

Condividiamo molto volentieri questo testo sull'estetica del bonsai scritto nel 2003 da Andy Rutledge, ne anticipiamo il senso con le parole di Sergio Peano, che ha curato la traduzione del libro ".. Secondo me, l’Autore di questo libro riesce a spiegare attraverso i concetti dell’arte e dell’estetica, attraverso la lettura dei messaggi che un’opera d’arte (il bonsai è un’opera d’arte) trasmette a chi la osserva il perché di quelle emozioni che ci prendono all’improvviso di fronte ad un capolavoro, ed al contrario il perché di fronte ad altre creazioni tutto questo non succede."

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

 

Da tempo i giardini sono stati associati alla pace, alla tranquillità, alla contemplazione e alla meditazione.
Essi riappacificano i sensi e ci permettono di guardare dentro di noi.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Nell'interpretazione occidentale il termine "stile" implica il concetto di conformità a una tendenza specifica. Le caratteristiche stilistiche sono determinate dall’assieme dei tratti formali che caratterizzano un gruppo di opere, costituito su basi tipologiche o storiche. Criteri che non hanno alcun riferimento a quello che i giapponesi intendono con la parola "stile". Un altro equivoco è quello di associare l'aggettivo "giapponese" ai concetti di linearità, purismo e minimalismo.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Questo stile suggerisce l'idea di una pianta che continua a vivere adattandosi all’asperità della Natura; tutto è conseguenza di situazioni difficili come la neve, le slavine di massi che procurano la rottura di rami e di tronchi e le scarse precipitazioni estive, che disseccano i rami dando forma a shari e jin. La cascata è uno degli stili più affascinanti e difficili.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

 

In questo articolo ci occuperemo della ceppaia, che rientra nello stile a tronchi multipli che partono da un'unica pianta , e che in Giappone viene chiamato Kabudachi.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

 

 

Dobbiamo guardare al bonsai come manufatto artistico che parla ai nostri sensi, per apprezzarne la bellezza, ma allo stesso tempo il godimento che ne possiamo e dobbiamo trarne è di natura disgiunta da ciò che altrimenti indichiamo come piacere e di esso sospettosa.

 

Vai all'inizio della pagina